Vai al contenuto

L’Aceto fa dimagrire: come usarlo per ottenere effetti positivi

Dato che l’aceto di mele è un alimento ricco di proprietà medicinali, è riduttivo chiamarlo condimento per le verdure. L’aceto di mele, infatti, aiuta la digestione, la depurazione e la perdita di peso.

Scopri come l’aceto di mele può aiutarti a perdere peso mentre approfondiamo questi aspetti interessanti.

La storia dell’aceto di mele si perde nel tempo. Tra le terapie panaceutiche di Ippocrate, era ampiamente usata per trattare piaghe, ferite e complicazioni del sistema respiratorio nell’antica Grecia.

I batteri Acetobacter fermentano gli zuccheri delle mele per produrre aceto di mele;

È possibile trovare in commercio la variante più pura di questo prodotto, derivata da polpa, buccia e torsolo e non pastorizzata, che garantisce un prodotto più puro e che conserva tutte le sue virtù, come dimostra il suo aspetto torbido.

Il prodotto è ipocalorico (poco per 100 grammi), povero di grassi e ricco di minerali e oligoelementi (potassio, fondamentale per la funzione muscolare e la regolazione della pressione sanguigna;

Il nostro corpo è composto da diversi minerali e sostanze chiave: calcio, fosforo, ferro e rame), beta-carotene (un precursore della vitamina A e un utile antiossidante), acido acetico e vitamine (tra queste ci sono B1, B2, B6 , C, E);

Per la sua azione rimineralizzante può essere utilizzato anche come integratore salino dopo l’attività fisica o nella stagione calda, quando si producono grandi quantità di sudore;

La carenza di zucchero nel sangue e colesterolo è ridotta al minimo;

Rafforza il sistema immunitario;

Mantiene l’equilibrio del pH intestinale stimolando la digestione;

Nel corretto stile di vita, che integra alimentazione sana e attività fisica, agisce come depurativo e stimola il metabolismo dei grassi, favorendo così il dimagrimento. Quindi, diamo un’occhiata a questo aspetto: in che modo l’aceto di mele aiuta a perdere peso?

Qual è la dose giornaliera raccomandata di aceto di mele per gli effetti dimagranti? È facile perdere peso usando l’aceto di mele. Si consiglia di bere acqua e aceto di mele al mattino a stomaco vuoto per favorire la perdita di peso e ottenere un carico di vitamine e minerali.

Un bicchiere abbondante d’acqua va riempito con due cucchiai di aceto (e si consiglia anche un cucchiaino di miele per “regolare” il gusto). In alternativa, puoi preparare un aiuto digestivo alternativo diluendo due cucchiai di aceto in un bicchiere d’acqua prima del pasto principale. Come punto di partenza si consigliano cicli di circa 20 giorni.

Dimagrire con l’aceto di mele: cosa fa e perché funziona

Una serie di ragioni contribuiscono alla perdita di peso causata dall’aceto di mele. La pectina, una fibra solubile presente in diversi tipi di frutta e verdura, è senza dubbio uno dei suoi costituenti più importanti.

La pectina, il principale ormone lipogenico dell’organismo, è in grado di bloccare l’assorbimento degli zuccheri nell’intestino durante la digestione.

Per prevenire l’accumulo di grasso, un basso livello di insulina è molto importante evitando che l’insulina raggiunga rapidamente i picchi: bassi livelli di insulina causano la lipolisi, cioè la scomposizione dei grassi immagazzinati per produrre energia.

Livelli elevati di insulina, specialmente quelli sperimentati spesso, portano alla lipogenesi, l’accumulo di grassi immagazzinati.

L’introduzione di pectina nella dieta che provocherà problemi di pancia è anche utile perché ha proprietà gelificanti ed emollienti e, cosa più importante, aiuta a ridurre la stitichezza e il gonfiore e consente ai nutrienti di essere assorbiti più rapidamente nel tratto digestivo: Avere una dieta equilibrata, esercitarsi frequentemente e mantenere un peso sano sono tutti benefici.

Inoltre, l’aceto di mele consuma liquidi in eccesso, che possono causare gonfiore, gonfiore e comparsa di cellulite nel corpo, nonché scorie e tossine, causando l’inquinamento del corpo e rallentando il suo tasso metabolico.

Contiene una sostanza densa e gelatinosa ricca di batteri probiotici; anche l’aceto di sidro di mele non pastorizzato (crudo) non filtrato contiene questa sostanza.

Torna alla homepage

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.