Vai al contenuto

dieta senza latticini

Se sei intollerante al lattosio, devi evitare cibi contenenti lattosio. Il lattosio, che deriva dal glucosio e dal galattosio, è il principale zucchero presente nel latte e nei suoi derivati.

Oltre ai social media, negli ultimi anni sono diventate sempre più popolari anche le diete “libere”, come le diete senza glutine, senza lattosio, senza zucchero. Le diete progettate per condizioni di salute e sensibilità alimentari specifiche sono spesso note come diete speciali.

Che cos’è il lattosio che è così difficile da digerire? Questa intolleranza è accompagnata da qualche sintomo?

Diversi livelli di intolleranza al lattosio e loro dieta

Le intolleranze genetiche, che sono causate da una mancanza di lattasi all’interno del corpo, o le intolleranze secondarie, che sono causate da malattie o condizioni all’interno del corpo, sono le più comuni.

Tenere d’occhio la propria dieta è essenziale in entrambe le situazioni, oltre a determinare quale tipo di dose il corpo può sopportare senza causare effetti negativi.

Ci sono sintomi? Oltre a mal di stomaco, diarrea, nausea e mal di testa, l’indigestione si verifica a causa dell’ingestione di sostanze non salutari. Se questi problemi non vengono affrontati in modo efficace, la malnutrizione, la disidratazione, l’esaurimento e la mancanza di micronutrienti diventano possibili.

La lattasi è cosa?

Un componente della digestione umana, la lattasi aiuta nella scomposizione e nella conversione dei composti in elementi più semplici. Il lattosio viene scomposto in zuccheri semplici da questa idrolasi quando miscelato con acqua.

Una carenza di questo enzima fa sì che le persone intolleranti abbiano disturbi gastrointestinali, poiché il meccanismo responsabile della scomposizione degli zuccheri è inceppato.

Quando un paziente è coperto da una dose sufficiente di lattasi, anche gli alimenti contenenti lattosio possono essere comodamente consumati e digeriti.

Siamo in tanti a cui piace una buona pizza margherita, ma c’è anche chi è intollerante al lattosio e prende le capsule di lattasi prima di mangiare!

C’è un’intolleranza al lattosio in tutto il mondo

L’Associazione Italiana Intolleranti al Lattosio (AILI) stima che quasi la metà della popolazione italiana sia intollerante al lattosio. Diverse caratteristiche fisiche e distribuzioni geografiche delle persone avrebbero un effetto su questo fenomeno.

Con la regione mediterranea che ha la più alta percentuale di persone colpite, il fattore latitudine è un fattore determinante in tutta Europa, dove sta diminuendo nell’area dell’Europa centrale per diventare un mero vestigio nelle aree del Nord.

Il 22% degli americani è intollerante al lattosio, mentre i bambini in Cina hanno difficoltà a digerire i latticini in grandi quantità.

Cosa dovresti mangiare e cosa dovresti evitare quando si tratta di cibi senza lattosio

Una dieta priva di lattosio consente determinati alimenti, ma quali cibi dovrebbero essere evitati?

Gli alimenti senza latticini dovrebbero essere distinti dai prodotti lattiero-caseari, che contengono lattosio. Nel primo non si trova lattosio naturale.

Questi prodotti non sono privi di lattosio sebbene contengano poco o nessun lattosio e non hanno effetti collaterali noti.

Con la celiachia vanno generalmente evitati quelli con latte intero, burro, formaggi freschi, cioccolato, creme, pane al latte, gelato e molti altri latticini commerciali. Allo stesso modo, è indispensabile prestare attenzione alle etichette per assicurarsi che non vengano aggiunti latte o derivati ​​del latte a prodotti sconosciuti per la cremosità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.