Vai al contenuto

dieta del miele

Può anche renderti più magro se usato in modo appropriato. Nonostante il suo suono simile a un ossimoro, è efficace.

Dal momento che la dieta del miele ti permette di perdere così tanto peso senza fare sacrifici significativi, ha guadagnato molta popolarità.

Una panoramica di come funziona e cosa dicono gli esperti a riguardo può essere trovata qui.

Usare il miele come dieta
Secondo il creatore Mike McInnes, questa dieta è efficace.

Avere cause sia fisiche che psicologiche spiegherebbe perché il miele perde peso, secondo McInnes.

Il catabolismo dei lipidi è aumentato, aiutando a migliorare il metabolismo.

Anche così, può contribuire a prevenire le voglie psicologiche per i dolci. Zucchero e dolci sono insufficienti per frenare la voglia di miele, che è di per sé così dolce.

Puoi perdere peso seguendo una dieta a base di miele
Seguire la dieta del miele può portare a una perdita di peso di circa 1,5 chilogrammi in una settimana. La situazione determina se dovresti.

Oltre a perdere così tanto peso senza rinunciare ai dolci o contare le calorie come Albert Einstein, un altro vantaggio di questa dieta è che non ostacola la tua capacità di gustare il cibo.

Questi alimenti sono inclusi nel miele dietetico
Una dieta a base di miele non richiede molti sacrifici.

Oltre ai pasti principali, puoi consumare snack e dessert (che devono essere sempre sani, freschi e genuini). Non è un segreto: i dolci sono deliziosi.

Il miele si trova in una varietà di prodotti, oltre al miele e ai dolci. Lo scopo di questo documento? Il miele è l’unico ingrediente che può essere utilizzato per fare i dolci.

È assolutamente impossibile evitare lo zucchero, nonostante faccia ingrassare quanto il grasso.

È impossibile consumare carboidrati raffinati
Anche gli zuccheri devono essere eliminati vietando i carboidrati non raffinati.

Pane bianco, pasta e riso bianco aumentano il livello di zucchero nel sangue a causa del loro alto contenuto di zucchero, mentre i cereali integrali determinano un transito intestinale più fluido.

Inoltre, la fibra aumenta la sazietà, il che rende meno probabile il consumo di spuntini malsani durante la notte.

La percentuale di carboidrati integrali in ogni pasto dovrebbe essere almeno del 25%. Puoi sostituire i fagioli con i cereali tradizionali come pane, riso e pasta integrale.

Abbinamento pasti
Un quarto del piatto deve contenere cereali integrali o legumi.

La restante metà del piatto sarà composta da verdure e una quarta proteina, molto probabilmente albumi, ricotta, carni bianche e tofu o pesce.

Non è necessario condire le verdure, ma il condimento va limitato il più possibile. Si consiglia comunque un consumo moderato di frutta, non superiore alle due porzioni giornaliere.

Il momento migliore per consumare il miele
I sostituti dello zucchero e i dolcificanti non sono consentiti solo per dormire, ma anche il miele deve essere consumato prima di dormire.

Il nutrizionista McInnes afferma che la maggior parte del peso si perde durante il sonno.

Prima di dormire, il miele è consigliato per alcuni motivi.

Pertanto, la reazione di questo prodotto è diversa rispetto ai carboidrati raffinati, perché è costituito interamente da carboidrati naturali. Il miele non provoca picchi di zucchero nel sangue, mentre i carboidrati raffinati lo fanno, inibendo la rimozione di grassi e lipidi dal corpo.

Inoltre, lo zucchero intrappola i consumatori in un circolo vizioso di consumo eccessivo di dolci. Sfortunatamente no!

Un miele prima di coricarsi aiuta il sonno riducendo lo stress e respingendo il desiderio di zucchero, nonché aiutando il cervello a evitare il sovraccarico di zucchero. Tutti questi fattori si tradurranno in un sonno migliore.

Si pensa anche che il miele faciliti la digestione, che si traduce in sogni d’oro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.