Vai al contenuto

dieta del guerriero

Oltre a The Warrior Diet, Hofmekler ha anche scritto un libro con Diana Holtzberg intitolato The Warrior Diet.

È nostra convinzione che per mantenere una salute ottimale e un buon fisico, le esigenze nutrizionali dovrebbero essere soddisfatte secondo i ritmi circadiani degli uomini primitivi. Inoltre, i nutrienti vengono utilizzati correttamente per trasformare il grasso corporeo in energia. Utilizzando questo programma, puoi ottenere un corpo più sano, più forte e più snello.

Nonostante l’atteggiamento ottimista di Hofmekler, discuteremo di più su questo argomento nella sezione finale di questo articolo (Dieta del guerriero: il nostro giudizio).

La dieta di Hofmekler è riassunta nel seguente breve riassunto.

I guerrieri seguono una dieta in due fasi: un ciclo alimentare giornaliero e notturno.

Fasi della denutrizione (mattina e pomeriggio)
(Notte e sera) Fase di sovralimentazione.
Applicando le regole della dieta a digiuno intermittente, la prima fase, la denutrizione, dovrebbe coincidere con la giornata lavorativa. In generale, dovresti digiunare da 10 a 12 ore (il digiuno intermittente comporta la creazione di un periodo durante il quale l’apporto calorico e l’equilibrio ormonale sono entrambi influenzati).

Il digiuno durante queste ore dovrebbe essere una politica quotidiana in modo che il corpo bruci le sue riserve di grasso per ottenere l’energia di cui ha bisogno.

Di conseguenza, la dieta del guerriero dovrebbe contenere una quantità limitata di cibo durante il giorno, oltre a frutta, verdura cruda e cibi proteici.

È di sera e di notte che l’apporto calorico aumenta vertiginosamente; è a quest’ora del giorno che si consuma il pasto più importante. Ci sono alcune regole che possono essere seguite, anche se una persona mangia quanto vuole.

Inoltre, Hofmekler ha suggerito che una dieta di questo tipo eserciterebbe uno shock sull’organismo, aumentando la produzione di quegli ormoni che favoriscono la conversione dei grassi in energia, come l’ormone della crescita, l’adrenalina e la noradrenalina.

Secondo Hofmekler, la colazione gioca un ruolo marginale nelle prestazioni umane perché il digiuno durante il giorno sarebbe più efficace perché manterrebbe il corpo vigile e reattivo

(Questa convinzione che la colazione sia marginale non è condivisa dalla maggior parte dei nutrizionisti. Piuttosto, dovrebbe costituire almeno il 20% del nostro apporto calorico totale ogni giorno. Tuttavia, come suggerito da Hofmekler, la colazione dovrebbe essere un pasto sostanzioso. Oltre a eliminare la fame, aiuta a rifornire le calorie perse durante il sonno e a favorire uno stile di vita più rilassato e senza stress).

La dieta del guerriero mira a ricreare uno stile di vita un tempo comune tra uomini primitivi e gladiatori, uomini e donne che dovevano impegnarsi in combattimento per sopravvivere.

Dieta dei guerrieri: fasi del consumo
Possiamo esaminare più in dettaglio le due fasi del cibo che la dieta del guerriero prevede.

Durante la fase di denutrizione (circa 20 ore) – Dovresti pianificare la tua dieta mattutina includendo principalmente cibi di origine vegetale, semi e proteine ​​semplici. In questo modo permetterai ai nostri corpi di disintossicarsi (perché non li sovraccaricherai).

In caso di denutrizione, l’organismo attiverebbe molte funzioni positive (“sensibilità insulinica” e “produzione di ormoni anabolizzanti”) in modo da compensare la perdita di energia e sfruttare al meglio le poche risorse disponibili.

Dopo un periodo di sottoalimentazione (circa 4 ore), la nutrizione viene assorbita più facilmente, consentendo al corpo di utilizzare le calorie supplementari come energia, piuttosto che bruciarle come grasso (a causa dei bassi livelli di insulina).

Stanno mangiando troppo senza alcuna restrizione di qualità o quantità (errore di battitura degli alimenti che devono consumare).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.